“Una volta che il cambiamento sociale ha inizio, è impossibile invertirne il corso. Non si può rendere di nuovo ignorante una persona che ha imparato a leggere. Non si può umiliare una persona che si sente fiera. Non si possono opprimere i popoli che non hanno più paura. Abbiamo visto il futuro e il futuro ci appartiene.”

- César Chávez

I Difensori dei Diritti Umani
César Chávez (1927-1993)

Lavoratore americano di origine messicana, sindacalista e attivista dei diritti civili, César Chávez creò tramite le sue azioni delle condizioni migliori per i lavoratori agricoli. Nato nella fattoria della sua famiglia vicino a Yuma, in Arizona, Chávez fu testimone delle terribili condizioni sofferte dalle persone che lavoravano nella fattoria. Queste venivano costantemente sfruttate dai datori di lavoro, spesso non venivano pagate e vivevano in baracche, come scambio per la loro manodopera, senza assistenza medica o altre strutture fondamentali. Senza una voce unita, non avevano mezzi per migliorare le proprie condizioni. Chávez cambiò tutto questo quando dedicò la sua vita alla conquista del riconoscimento dei diritti dei lavoratori agricoli, ispirandoli e organizzandoli nell’Associazione Nazionale dei Lavoratori Agricoli, che divenne poi il sindacato noto come Lavoratori Agricoli Uniti. Tramite marce, scioperi e boicottaggi, Chávez costrinse i datori di lavoro a pagare salari adeguati e a fornire altri benefici, e fu responsabile della prima legge che mise in atto il Documento dei Diritti dei lavoratori agricoli. Grazie al suo impegno per la giustizia sociale, e per aver dedicato tutta la sua vita al miglioramento delle condizioni di vita del suo prossimo, Chávez ricevette, dopo la sua morte, la più elevata onorificenza civile, la Medaglia Presidenziale per la Libertà.

SCARICA »